Archivi tag: phoenix

Marte,il nulla a perdita d’occhio.

Un oceano di sabbia e rocce.Questo è ciò che ha trovato Phoenix al suo arrivo su Marte.Il panorama angosciante e desolato è , in realtà, la combinazione tra le circa 400 fotografie scattate dal rover nei primi giorni dopo l'”atterraggio”.Sono stati usati tre diversi filtri per ricostruire l’immagine così come la vediamo.Forse è proprio il nulla senza interruzione,il sapere che nessuna forma di vita, apparentemente ,risiede sul pianeta,che rende Marte così affascinante e coinvolgente.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Phoenix si addormenta in mezzo alla polvere.

Quella che vediamo è una turbolenza dovuta a nuvole di polvere e ghiaccio che passano velocemente sulla  superficie del pianeta rosso ripresa dalla fotocamera Stereo Imager (SSI) del  Phoenix Mars Lander in una serie di immagini scattate il 132°giorno marziano  della missione (7 Ottobre, 2008). Le immagini mostrano l’aumento dell’ attività della  tempesta e l’alta probabilità di caduta di neve marziana.
Il Phoenix si è disattivato per mancanza di energia solare dovuta proprio ad una riduzione della luce causata dalle pesanti tempeste di polvere verificatesi nella zona . L’ultima comunicazione  dal lander è avvenuta il 2 Novembre, 2008.
La missione di Phoenix è condotta dalla University of Arizona, Tucson, per conto della NASA. Il progetto di gestione della missione è guidata dalla NASA’s Jet Propulsion Laboratory, Pasadena, California, e lo sviluppo spaziale è curato dal Lockheed Martin Space Systems, Denver.

Contrassegnato da tag , , ,

Alba su Marte


Nel Circolo Polare Artico Marziano il sole non tramonta mai , ma adesso il massimo dell’energia solare è passato.Durante Sol 86, ( o l’86o giorno marziano) dopo che Phoenix è sbarcato sul pianeta rosso, il sole è stato quasi nascosto per circa mezzora dietro una lieve altura a nord. Questa immagine è stata presa dalla Stereo Imager del rover sulla superficie di atterraggio ,ed è uno spettacolare sorgere del sole la mattina del sol 90, agosto 25, 2008, l’ultimo giorno nominale della missione del Phoenix . L’immagine è stata presa  51 minuti passato la mezzanotte locale. La magica  luce è dovuta alle particelle di polvere e cristalli di ghiaccio nell’atmosfera. Il tramonto del sole di questo giorno non significa che la missione sia definitivamenta finita,perchè alla fine di luglio, il lavoro  di Phoenix è stato esteso anche al mese di settembre..

Contrassegnato da tag , ,

Acqua su Marte

Questa immagine di scavo spedita da Phoenix è servita agli scienzati della Nasa per affermare che su Marte c’è ghiaccio d’acqua.Possiamo notare che rispetto alla fotografia di sol  (giorno marziano) 20 in quella di sol 24 la sostanza bianca è diminuita per effetto dell’evaporazione.L’unico elemento che può vaporizzare in queste condizioni di pressione e temperatura è il ghiaccio d’acqua.Ciò apre nuovi orizzonti  alla missione di Phoenix che ,alla luce di questa conferma,giustifica la ricerca di vita a livello microbico sul pianeta rosso.

Contrassegnato da tag , ,

La dotazione strumentale del Phoenix

Guardiamo nel particolare gli strumenti a bordo del Phoenix:

Questo è il braccio robotico che ha il compito di raccogliere i campioni di suolo marziano per deporli nel laboratorio chimico o negli altri dispositivi di analisi.Può muoversi su e giù,lateralmente e ruotare.

Camera del braccio robotico  Ha la possibilità di effettuare riprese ravvicinate del suolo e del ghiaccio marziano permettendo agli scienziati di scegliere i campioni più interessanti.

Laboratorio termico analisi gas.E’ in realtà un forno combinato con uno spettrometro di massa.I materili posti all’interno vengono,con l’aumento graduale della temperatura,portati prima allo stato liquido poi gassoso,permettendo allo spettrometro di analizzare la composizione dei gas risultanti.

Camera per immagini discesa su Marte.Questa camera è entrata in funzione negli ultimi tre minuti prima dell’atterraggio ed ha scattato una serie di foto veramente eccezionali.

Stazione matereologica.Dotata di sensori di temperatura e pressione è in grado di analizzare la situazione ambientale del polo marziano.

Camera con sensori stereo.Questo dispositivo produce foto ad alta risoluzione,panoramiche della superficie artica di Marte (SSI)

Laboratorio di analisi elettrochimica,di conduttività e microscopio.E’ diviso in due parti;nella prima un acido estrae gli eventuali carbonati e gli altri elementi solubili in soluzioni acide,nella seconda ci sono reagenti per testare solfati ed ossidanti del suolo marziano.Lo strumento è dotato anche di un microscopio che può essere usato dagli studiosi per osservare la composizione del ghiaccio e del terreno.

Contrassegnato da tag , , ,

Tutti gli apparati di Phoenix

Parliamo spesso di Phoenix…ecco nella ricostruzione di  un disegnatore come appare la sonda su Marte.Sono evidenziati tutti gli apparati dell’eccezionale laboratorio “atterrato” sul pianeta rosso.

Contrassegnato da tag , ,

Possibile ghiaccio sotto Phoenix

L’immagine inviata oggi da Phoenix è veramente interessante.Si vede il terreno sotto la sonda ed è facilmente osservabile una superficie lucida e molto simile a ghiaccio dove lo strato di sabbia è stato sollevato dai razzi frenanti.Certamente questa notizia potrebbe significare moltissimo;…acqua,anche se sotto forma di ghiaccio,vuol dire vita.

Contrassegnato da tag , ,

Phoenix,briefing 29-05-2008

Una nuova immagine ( del 29/05/2008) inviata da Phoenix.Naturalmente si nota il mosaico di fotografie scattate dalla sonda e ricomposte senza falsi colori e correzioni.

Contrassegnato da tag , ,

E’ arrivato Phoenix,cartolina da Marte.

Ecco la prima immagine spedita sulla terra da Phoenix appena ha aperto i suoi occhi sul polo nord di Marte.E’ l’inizio di una nuova avventura.

 

Contrassegnato da tag , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: