Archivi categoria: ufo nell arte

UFO sul passato

Non è una prerogativa dei tempi odierni dilettarsi sull’esistenza o meno di esseri alieni alla Terra che ,saltuariamente,vengono a vedere come ce la caviamo.Già nel passato pittori medioevali,giapponesi,cinesi,indiani hanno rappresentato oggetti volanti non identificati nelle loro opere,talvolta come testimonianze di avvenimenti portentosi,altre volte sottointendendo alla provenienza celeste delle divinità.Vi propongo una carrellata di opere prese qua e là dove troviamo “dischi volanti” “palle di fuoco” “Sfere luminose” ecc.Buon divertimento! 

 Una vecchia illustrazione cinese  evidenzia un’antica conoscenza della macchine volanti. Il testo Mandarino si può tradurre in ” Queste due persone vogliono fare un viaggio, con un carro verso verso il “vento dell’ovest”. Dopo 1000 miglia incontrano il “vento dell’est” e poi decidono di ritornare.

Illustrazione dal libro “Ume No Chiri (Dust of Apricot)” pubblicato nel 1803. Una nave straniera ed il suo equipaggio testimoni a Haratonohama in Hitachi no Kuni (Ibaragi Prefecture), Giappone .

19

L’illustrazione è un avvistamento di una“palla di fuoco” vicino a Nankino in China il 28 settembre 1890.Fu disegnato da Wu You-run, un pittore anche lui  testimone di questo avvistamento. C’erano più di cento testimoni. Era descritto come somigliante ad un uovo ma non brillante. Si muoveva lentamente da est. L’immagine descrive i testimoni che osservano l’oggetto sul ponte di Shu Que. Ed un vecchio disse “ quando la palla apparve io udii un suono molto basso come un uomo che correva” .

Questa è un’illustrazione che rappresenta l’avvistamento di una “ruota di fuoco” nell’anno 900 sul Giappone

 

Questa immagine di due crociati è tratta da un manoscritto del XII° secolo” Annales Laurissenses” ( libri di eventi storici e religiosi) e si riferisce ad un “oggetto volante” avvistato nell’anno 776, durante l’assedio del Castello di Sigiburg, in Francia. I Sassoni circondarono e assediarono i francesi. Essi stavano combattendo quando improvvisamente un gruppo di dischi (scudi fiammeggianti) volando apparvero sopra il tetto della chiesa. Ai Sassoni ciò apparve, come se i francesi fossero protetti da questi oggetti, e quindi fuggirono ritirandosi.

Tante Ruote!, Questa immagine mostra l’avvistamento di un UFO su Amburgo, Germania il 4 Novembre 1697. Gli oggetti erano descritti come “Ruote Incandescenti”.

Questa è un’illustrazione dell’avvistamento che accadde nella città francese di Angers nell’anno 842.

 

A fianco:Questa immagine proviene dal libro francese “Le Livre Des Bonnes Moeurs” di Jacques Legrand. Questo libro si può trovare nel Chantilly Condè’s Museum rif 1338, 297 part 15 B 8. Alcuni dicono che la sfera è una Mongolfiera, ma non c’erano mongolfiere in Francia nel 1338..

 

Sulla sinistra : questa immagine del XV° secolo proviene da Kiev.In esso si vede Gesù su di un mezzo che sembra un razzo.

 

A fianco: questa immagine proviene da un libro intitolato Prodigiorum Ac Ostentorum Chronicon di Conrad Lycosthenes (1518-1561). Rappresenta l’avvistamento di un “Oggetto” in Arabia nel 1479. Il libro è conservato nell’ Australian Museum Research Library.

 

L’illustrazione descrive un avvistamento avvenuto alle 21:45 del 18 agosto 1783 quando 4 testimoni sul terrazzo del Windsor Castle, osservarono un oggetto luminoso nei cieli dell’ Home Counties of England. L’avvistamento fu ricordato l’anno seguente nel “Philosophical Transactions of the Royal Society”. Secondo questo rapporto, i testimoni osservarono, una nuvola oblunga che si muoveva più o meno parallela all’orizzonte. Sotto questa nuvola si poteva osservare un oggetto luminoso, pressappoco sferico, brillante, che si fermò; questa strana sfera sembrava essere all’inizio di un colore blu pallido, ma poi la sua luminosità si incrementò e si diresse verso est. Poi l’oggetto cambiò direzione e si mosse parallelo all’orizzonte prima di scomparire a sud-est; la luce che emanava era prodigiosa; illuminava ogni cosa sul terreno. L’immagine era registrata da Thomas Sandby ( un fondatore della Royal Academy) e suo fratello Paul, entrambi testimoni di quest’evento.

A sinistra: In questo dipinto di Masolino Da Panicale (1383-1440), intitolato “Il Miracolo della Neve”conservato nella chiesa di Santa Maria Maggiore a Firenze, sono rappresentati Gesù e Maria su qualcosa che appaiono come nubi lenticolari.

 

Questa è una illustrazione rinascimentale di un “Oggetto” avvistato a Roma e descritta in un libro “Prodigiorum liber” dello storico romano Julio Obsequens – ” Qualcosa che assomiglia ad una sorta di arma, o missile, si alzò con grande rumore dalla terra, e volò in alto nel cielo”.

 

Questa immagine è un avvistamento che avvenne a Norimberga il 14 aprile 1561. Apparve in una locale incisone scolpita da Hans Glasser. I globi, croci e tubi cominciarono a a combattere l’uno contro l’altro,e questo andò avanti per un’ora. Poi tutti cadderò a terra,estinguendosi come un fuoco, che lentamente si spegne producendo un po’ di vapore. In seguito fu visto un’ oggetto simile ad una lancia nera, e tutto l’evento fu preso come un’ avvertimento divino. Conservato alla Wickiana Collection, Zurich Central Library.

Questo è un arazzo chiamato “Il trionfo dell’estate” e fu creato a Bruges nel 1538. Ora è ospitato nel Bayerisches National Museum. Si può chiaramente vedere diversi oggetti che assomigliano a dischi nell’alto dell’arazzo. Qualcuno ha speculato che siano isole, se così fosse, queste isole starebbero fluttuando nel cielo.

Questo dipinto è intitolato “La Madonna con San Giovannino” fu dipinto nel XV° secolo, da un artista sconosciuto della scuola del Lippi, ed è conservato in Palazzo Vecchio. Un oggetto identificabile con un disco è in alto sulla destra di Maria. Nell’ingrandimento di questa sezione si vede chiaramente un uomo ed il suo cane che stanno guardando l’oggetto volante.

Questo arazzo è intitolato “The Magnificat: è il primo di due arazzi che furono fatti nel XV° secolo. Entrambi rappresentano la vita di Maria. Oggetti modellati come cappelli si possono chiaramente vedere in entrambi gli arazzi. Ambedue sono conservati nella basilica francese di Notre-Dame in Beaune, Burgandy.

L’immagine a sinistra rappresenta un affresco intitolato ” La Crocefissione” e fu dipinto nel 1350. Due oggetti con con all’interno figure, si possono vedere negli angoli in alto sia a destra che a sinistra dell’affresco, questo è situato sopra l’altare nel Visoki Decani Monestary in Kosovo.

 

Questo è un dipinto su legno che rappresenta Mosè (provvisto di piccole antenne)che riceve le tavole, ci sono vari oggetti nel cielo. l’artista e la data di esecuzione sono sconosciuti.

Il dipinto del 1600 è di Bonaventura Salimbeni, intitolato “ Glorificazione dell’Eucarestia”.Il congegno assomiglia al satellite Sputnik. Esso è contenuto enlla chiesa diSan Lorenzo in San Pietro a Montalcino. E’ considerato come la rappresentazione stilizzata della Terra , ma che strane antenne.

Questo affresco del XVII° secolo è situato nella Svetishoveli Cathedral in Mtskheta, Georgia. Ci fa vedere due oggetti che assomigliano a piatti con lingue di fuoco,ai lati del Cristo.

Questo dipinto è di Carlo Crivelli (1430-1495) è chiamato “L’Annunciazione” (1486) ed è appeso nella National Gallery, Londra. Un oggetto modellato come un disco,e un brillante raggio di luce esce dalla corona sopra la testa di Mary, raggiungendo in aria l’oggetto dipinto.

 

Questa immagine del X° secolo è tratta dal “Prajnaparamita Sutra” traduzione Tibetana di un testo Sanscrito, conservata in un museo giapponese. Nell’ingrandimento si possono vedere due oggetti che somigliano a cappelli, ma perchè stanno fluttuando a mezz’aria? ed uno di essi sembra avere porte rotonde.Avete già visto quest’immagine nel post “Vimana”

 

Questo dipinto è di Paolo Uccello (1396-1475) , si intitola ” La Tebaide” (dipinto circa tra il 1460-1465). La fotografia ingrandita, mostra sulla destra vicino a Gesù uno strano “disco rosso”.Il dipinto è in mostra all’Accademia di Firenze

 

1660. L’illustrazione descrive, l’avvistamento fatto da due navi francesi nel Mare del Nord di un oggetto che si muoveva lentamente nel cielo. Essa sembra essere fatto da due dischi di differente grandezza. Il resoconto di questo evento è fatto in un libro intitolato “Theatrum Orbis Terrarum” di Admiral Blaeu.

Questa incisione di Samuel Coccius, illustra l’avvistamento di un’oggetto simile ad un UFO sopra Basilea, Svizzera nel 1566. “Grandi globi neri” apparvero nei cieli. Questa è conservata nella Wickiana Collection, Zurich Central Library.

Questa è una medaglia francese di cui non si conosce l’autore apparentemente commemorativa, di un oggetto UFO simile ad una ruota avvistato nel 1680.

L’immagine è intitolata “L’assunzione della Vergine” di ANON. dipinto c.1490.Le nubi sono ancora lenticolari

 

“Il battesimo di Cristo “e quel disco cosa vuol significare?

Febbraio 1465. L’illustrazione estratta dal “Notabilia Temporum” di di Angelo de Tummulillis. Descrive una “trave di fuoco” vista nel cielo durante il regno di Enrico IV.

 

Contrassegnato da tag ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: