Archivi categoria: nikolaj fëdorov

Ciolkovskij pioniere della ricerca sul volo spaziale.

Ancora una personaggio fuori dal comune,ma sconosciuto ai più.Quando si parla di primordi del volo si pensa ai fratelli Wright non certo a Konstantin Eduardovich Ciolkovskij  (  Iževskoe, 17 settembre 1857 – Kaluga, 19 settembre 1935)   scienziato russo e  pioniere dell’astronautica.
Ciolkovskij (o Tsiolkovsky, secondo la traslitterazione anglosassone, da pronunciare come Tziolkovski) nacque a Iževskoe (adesso nel Distretto Spassky, nell’Oblast’ di Rjazan’), in Russia, in una famiglia della classe media. Da bambino era malato e aveva difficoltà uditive e non venne accettato alle scuole elementari, così studiò in casa fino ai 16 anni.
Teorizzò molti aspetti del volo spaziale e della propulsione missilistica.

Viene considerato il padre del volo spaziale umano e il primo uomo a concepire l’ascensore spaziale. Il suo lavoro più famoso fu  “Issledovanie mirovych prostranstv reaktivnymi priborami”, “L’esplorazione dello Spazio cosmico per mezzo di motori a reazione”, che pubblicò nel 1903 era sicuramente il primo trattato accademico sulla missilistica. Sfortunatamente le sue idee non fecero mai presa in Unione Sovietica, e il campo rimase arretrato fino a che gli scienziati sia tedeschi che di altri Paesi arrivarono alle stesse conclusioni indipendentemente, nei decenni seguenti.
Il suo lavoro influenzò più tardi gli scienziati missilistici di tutta Europa, e fu anche studiato dagli americani nei decenni dal 1950 al 1960 mentre tentavano di comprendere i primi successi dell’Unione Sovietica nel volo spaziale.
Ciolkovskij sviluppò anche teorie sul volo di macchine volanti più pesanti dell’aria, elaborando indipendentemente molti degli stessi calcoli che i fratelli Wright stavano compiendo nello stesso periodo. Comunque, egli non costruì mai un qualsiasi modello pratico, e il suo interesse si spostò verso concetti più ambiziosi.

Friedrich Zander divenne un entusiasta del lavoro di Ciolkovskij e fu attivo nel promuoverlo e svilupparlo. Nel 1924 stabilì la prima Società Cosmonautica nell’Unione Sovietica, e più tardi ricercò e costruì razzi a propellente liquido chiamati OR-1 (1930) e OR-2 (1933). Il 23 agosto, 1924 Ciolkovskij fu eletto primo professore dell’Accademia Militare dell’Aria N. E. Žukovskij.
Nel 1929 Ciolkovskij propose la costruzione di razzi a più stadi nel suo libro Kosmiceskie poezda, “Treni cosmici”.
L’equazione di base per la propulsione a razzo, l’equazione del razzo di Tsiolkovsky, fu dedicata a lui.
Era anche un seguace del Cosmismo del filosofo Nikolaj Fëdorov e credeva che colonizzare lo spazio avrebbe guidato al perfezionamento della razza umana, con l’immortalità ed una esistenza senza preoccupazioni.
Ciolkovskij morì a Kaluga, Unione Sovietica (oggi Russia), dove esiste un museo dell’astronautica a lui dedicato.

Annunci
Contrassegnato da tag , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: