Archivi categoria: la hague

Francia: incidente impianto nucleare
Nessuna conseguenza sul personale e sull’ambiente
 (ANSA) – CHERBOURG (FRANCIA) 10 OTT.2008- Un incidente nucleare di livello 1 su una scala da 0 a 7, e’ avvenuto all’interno di un impianto a La Hague, in Normandia. L’incidente, con un versamento di materiale, si e’ prodotto all’interno di un impianto per il riprocessamento del combustibile atomico. Lo rende noto il gruppo nucleare Areva che gestisce l’impianto, aggiungendo che l’incidente non ha avuto alcuna conseguenza sul personale ne’ sull’ambiente .

Una notizia ANSA passata quasi inosservata che in effetti non dovrebbe significare nulla nel contesto della cronaca europea.Diventa un pò più inquietante se agganciata all’altra di due anni fa:

Normandia: acqua radioattiva, il segreto di La Hague
 24.05.2006 Greenpeace ha reso noto ieri un rapporto del laboratorio Acro che documenta la contaminazione radioattiva delle falde acquifere in Normandia (Francia). L’acqua radioattiva viene impiegata in agricoltura e per l’allevamento delle mucche da latte. I contaminanti arrivano alle falde dal deposito di rifiuti radioattivi di La Hague. Il livello medio di radioattività riscontrato è di 750 Bequerels per litro, mentre la normativa europea prevede un limite di soli 100 Bequerels per litro. L’acqua è fortemente contaminata da trizio, un indicatore di futura contaminazione da altri radionuclidi pericolosi per l’uomo, come lo stronzio, il cesio e il plutonio. Gli impianti di La Hague sono insieme a quelli di Sellafield, lungo la costa occidentale dell’Inghilterra, i più importanti impianti di riprocessamento di scorie radioattive in Europa.

Vi sembra tutto normale?Vogliamo tornare anche noi al nucleare?Visto come siamo bravi a gestire ferrovie,scuole,appalti pubblici ecc.non dovremmo avere problemi anche in un settore delicato come il nucleare!

Contrassegnato da tag , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: