Archivi categoria: guerra di cifre

La maggioranza del 28 per cento.

Poichè sento parlare di guerra delle cifre in merito alla manifestazione di ieri a Roma,suppongo ci si riferisca alla curiosità relativa al numero di persone non daccordo con il governo di Berlusconi.Il mistero è presto svelato.Supponendo che tutti quelli favorevoli al Polo delle Libertà lo abbiano votato(ovviamente),facciamo due conti. Gli italiani con diritto al voto, compresi i residenti all’estero,  erano 49.786.294 (fonte “Repubblica“) per la Camera il Pdl ha avuto 13.943.426 (fonte Ministero degli Interni) ergo quelli che non impazziscono per Berlusconi sono 35.842.867.Ora,è vero che siamo in democrazia ed ha ragione chi vota e non gli imbecilli che restano a casa o,peggio,se ne fregano,ma  questa convinzione di rappresentare la maggioranza del paese mi sembra un pò campata in aria visto che in realtà il Pdl è l’espressione di circa il 28 per cento degli italiani aventi diritto al voto.Parlare di numeri ,in politica,non conviene mai,meglio cianciare di percentuali e stime presunte,è più difficile essere contraddetti.

Annunci
Contrassegnato da tag ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: