Archivi categoria: fotovoltaico

La prima centrale elettrica solare al mondo che produce elettricità di NOTTE

Traduzione a cura della redazione di coscienza.org – Erica Dellago

Ecco una buona notizia sul fronte dell’energia solare. La principale debolezza del solare consiste nella sua incapacità di produrre di notte. Questo nuovo impianto sembra avere superato questo limite.

Un ringraziamento a Judy Tart.
Stephan A. Schwartz

Fonte: Mail (UK)
Ha l’aspetto di un gigantesco progetto artistico. Ma questo simmetrico modello circolare di pannelli a specchio è la prima centrale al mondo di energia solare che produce energia elettrica durante la notte.

La Centrale Elettrica Gemasolar nei pressi di Siviglia nel Sud della Spagna è costituita da un incredibile numero di pannelli, 2.650, distribuiti su 185 ettari di terreno rurale.

Gli specchi – noti come eliostati – concentrano il 95 percento della radiazione solare su un gigantesco ricettore al centro dell’impianto.


Vive di notte: la centrale elettrica solare Gemasolar nei pressi di Siviglia ha un incredibile numero di pannelli, 2.650, distribuiti su 185 ettari di terreno rurale.

Il calore fino a 900C° viene utilizzato per riscaldare i serbatoi dei sali fusi, che generano vapore per alimentare le turbine della centrale da 260 milioni di sterline inglesi.

Ma, a differenza di tutte le altre centrali di energia solare, il calore immagazzinato in questi serbatoi può essere rilasciato con un’autonomia massima di 15 ore durante la notte o durante i periodi senza luce solare.

Il sole regolare nel Sud della Spagna significa che l’impianto può quindi funzionare durante la maggior parte delle notti, garantendo la produzione di energia elettrica per un minimo di 270 giorni all’anno, fino a tre volte più di altre energie rinnovabili.
Per costruire il progetto, una joint venture tra la società di energia Masdar di Abu Dhabu e la società di ingegneria spagnola SENER chiamata Torresol Energy, ci sono voluti due anni e un costo pari a 260 millioni di sterline inglesi.

E’ prevista produrre 110 GWh /all’anno di elettricità – sufficienti per alimentare 25.000 case nella regione dell’Andalusia.


La centrale elettrica è stata ultimata il mese scorso. I suoi specchi – noti come eliostati – concentrano il 95 percento della radiazione solare su un gigantesco ricettore al centro dell’impianto. Il calore immagazzinato può essere rilasciato con un’autonomia massima di 15 ore durante la notte o durante i periodi senza luce solare.

Miguel Domingo, portavoce della SENER, ha detto: “Il completamento della costruzione e l’avviamento della centrale Gemasolar nei tempi e nel budget previsti rappresentano una pietra miliare per la SENER”.

“Attualmente, la SENER è l’unica azienda al mondo che ha sviluppato e costruito un impianto commerciale che sfrutta la tecnologia dei sali fusi e un’unica torre centrale come ricettore, e che ha già iniziato a funzionare”.

Enrique Sendagorta, presidente della Torresol Energy, ha aggiunto: “La standardizzazione di questa nuova tecnologia significherà una reale riduzione dei costi di investimento per gli impianti solari.

“L’operazione commerciale di questo impianto aprirà la strada ad altri impianti con torre centrale come ricettore e tecnologia dei sali fusi, un sistema efficace e efficiente che migliora la dispacciabilità di energia elettrica da fonti rinnovabili”.


Il calore fino a 900C° viene utilizzato per riscaldare i serbatoi dei sali fusi, che generano vapore per alimentare le turbine della centrale da £260millioni di sterline inglesi.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Sole e Vento sono il nostro futuro energetico

Pannelli fotovoltaici

Sta trovando conferme quello che avevo osservato qualche post fa,l’Italia  è sempre 10 anni indietro rispetto agli altri. In Europa e in America è partita la gara per gli investimenti nelle energie alternative con una pioggia di miliardi destinati a pale eoliche,pannelli solarie eimpianti geotermici.In questo nuovo mercato si stanno spostando aziende inaspettate come la tedesca Ritter Sport,sì proprio quella delle barrette di cioccolato,che ha acquisito due società tedesche operanti nel fotovoltaico.Alfred Ritter,il numero uno della società,ha detto :”tra non molto,i pannelli solari ci faranno fare più soldi delle barrette che vendiamo nei supermercati di mezzo mondo”.Infatti pensa di avere un giro d’affari di circa 300 milioni di euro con un incremento del 30-40 per cento all’anno.Secondo l’ONU la richesta di energia ecologica è in fortissima crescita e gli investimenti in rinnovabili sono aumentati del 60 per cento solo nell’ultimo anno  toccando la cifra di 148 miliardi di dollari.Addirittura google ha scommesso la bellezza di 10,25 milioni di dollari sull’energia geotermica.Tutto questo mentre sono in costruzione in tutto il mondo solo 34 centrali nucleari con alterne fortune e intoppi burocratici.

Fonte “La Stampa”.Sandra Riccio.

Contrassegnato da tag , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: