Gli Olmechi

Una delle prime società mesoamericane, gli Olmechi abitavano le pianure tropicali del centro-sud del Messico. I primi segni della cultura olmeca appaiono intorno al 1400 aC nella città di San Lorenzo, il principale insediamento olmeco, insieme a Tenochtitlan e Potrero Nuevo. Il Olmechi erano maestri costruttori, infatti in ciascuno dei principali siti sono stati trovati edifici cerimoniali, case a tumulo, grandi piramidi coniche e giganteschi monumenti in pietra, tra cui una testa colossale, manufatti che sono i più conosciuti. La civiltà olmeca fece molto affidamento sul commercio, sia tra le diverse regioni Olmeche e con altre società mesoamericane.

Del primo periodo (civiltà di La Venta) restano ceramiche dipinte, e teste umane scolpite. Nel centro religioso di La Venta sono state rinvenute gigantesche sculture dagli arti assai corti e dai volti enormi. Più tardi gli Olmechi divennero costruttori, fondando anche la grande città-santuario di Monte Albán. Opere olmeche (sculture monumentali, templi a piramide, ceramiche ornate di animali stilizzati, oreficerie, ecc.) si diffusero allora anche all’interno del Messico esercitando una duratura influenza sulle civiltà zapoteca e tolteca. La civiltà Olmeca è la cultura-madre di tutte le popolazioni mesoamericane, non soltanto perché l’arte, i culti e i centri cerimoniali hanno costituito un modello al quale si sono ispirate tutte le future generazioni, ma perché olmeca era un modo di sentire e di agire, era un’ideologia prevalentemente pacifica che venne condivisa da tutte le civiltà che erano entrate in contatto con quel mondo. Oltre alla scultura, grande maestria si rileva anche nella lavorazione di materiali preziosi, come giada e ossidiana.

Gli Olmechi attribuivano grande importanza al culto del giaguaro, rappresentato nelle più svariate forme.
Intorno al 400 aC la metà orientale delle terre del Olmec si è spopolata, una delle cause può essere stata il cambiamento del clima; altra teoria riguarda l’abbandono dei territori dopo una forte attività vulcanica nella zona,mentre altri studiosi spiegano la sparizione degli Olmechi con una invasione non meglio identificata.
La maggior parte delle opere olmeche si trova nei Musei Archeologici di Città del Messico e di Jalapa, mentre a Villahermosa, nello Stato di Veracruz, è stato allestito negli anni Cinquanta un grande parco archeologico tra il verde di una foresta tropicale che raccoglie la statuaria di La Venta, un tempo capitale degli Olmechi e ora inghiottita dagli stabilimenti dell’industria petrolifera che ha risparmiato soltanto una piccola porzione dell’originaria area archeologica.

Contrassegnato da tag , , ,

2 thoughts on “Gli Olmechi

  1. Bentrovato. Alla fine ho deciso per blogspot. Non è male. Avevo già l’account pronto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: