La Bella Antiglia e la carrozza d’oro

Tra i personaggi che animano le leggende maremmane uno dei più contesi è la Bell’Antiglia.Il racconto più radicato nella tradizione orale è quello che si svolge a Sovana dove la regina etrusca Antiglia bellissima,illuminata e intelligente era amata e stimata dai propri sudditi.La sovrana era ossessionata dalla convinzione di essere dimenticata dopo la propria morte e ,cercando il modo per rendere eterna la propria memoria ,giunse alla conclusione che non vi era strada più sicura che far leva su uno dei principali motivi di interesse dell’uomo: il desiderio di ricchezza.
Incaricò pertanto i più celebri orafi di realizzare una carrozza d’oro tirata da quattro cavalli dorati anch’essi. Di un simile scrigno splendente ne avrebbe fatto la sua tomba. Una volta creata, la carrozza fu esposta per un po’ di tempo al pubblico. Quando ormai tutti avevano avuto la possibilità di ammirare la fulgida bellezza di un tale insolito capolavoro e la sua fama aveva superato i confini del reame,fu fatta scomparire come d’incanto.La Regina ordinò poi di essere seppellita ,alla sua morte,con la carrozza e i quattro cavalli d’oro in un luogo segreto. Per generazioni sono state tramandate mappe e notizie riguardo al luogo mai scovato di sepoltura ,dai cunicoli sotterranei di Sovana, al passaggio segreto che conduceva fuori della città verso l’Elmo e Montebuono, sino a Saturnia, Montemerano e in numerose altre località della zona tutt’oggi si ricerca il monumento dorato.Così che dopo tanti secoli il ricordo di Antiglia è ancora vivo, proprio come lei voleva. In Maremma è d’uso ancora dire : “Quello/Quella è come la carrozza di Antiglia, tutti la cercano e nessuno se la piglia”.  

La leggenda in questi termini è stata narrata anche in un film documentario sulle saghe toscane, “Mistery Tuscany”, film scritto, diretto e prodotto da Pantaleone Megna e Andrea Migno. Questa storia ,come detto,non è l’unica che vede la Bella Antiglia protagonista;lo stesso avvenimento,con poche variazioni,salvo la locazione,si trova nelle storie da focolare di Sorano,mentre,in un altro svolgimento della storia,la regina di Sovana si innamora di un guerriero che si sacrifica per difendere,senza successo,la città dell’amata.Antiglia,persa ogni cosa,prepara il suo suicidio, non prima di aver fatto costruire la solita carrozza d’oro nella quale farsi seppellire,ed utile,in questo caso,per attraversare velocemente il regno delle ombre e riunirsi all’amato.Un’altra leggenda lega la bella Antiglia ad una città scomparsa:Ginevra. Santa Caterina,paese vicino a Roccalbegna,un tempo non esisteva, ma poco lontano sorgeva la città di Ginevra, grande e potente. Vi regnava una regina bellissima, detta (ancora una volta)la Bella Antiglia, che s’insuperbì al punto di credersi una dea per cui s’attirò l’ira divina: Ginevra fu sommersa in un attimo da una frana che non ne lasciò traccia. Nei luoghi dove le rovine sono sommerse si sentirebbero a volte affiorare voci, grida d’una piazza col mercato, muggiti, rumore di zoccoli e di ruote sul selciato,il cantare di un gallo, suonare una campana, addirittura il muoversi di una gatta coi suoi micini d’oro. Secondo questa versione è in quel punto, sotto terra, che si celerebbe il nascondiglio dell’introvabile Bella Antiglia, (una fanciulla d’ oro su una carrozza d’oro, appunto). Una variante del vecchio detto prima citato,rammenta :“labella Antiglia, tutti la cercano e nessuno la piglia”. Sembra che il tesoro,anche in queste zone, fosse stato cercato da molti, che giunsero addirittura ad abbattere grandi querce e sradicarne le radici, nella speranza del ritrovamento. I pochi sopravvissuti alla slavina non vollero più abitare quel luogo di sventura e costruirono le proprie case nei propri terreni sparsi intorno al vecchio abitato. Sarebbero così, secondo il testo leggendario, sorti i primi borghi, come Case Rossi,I Casini, le Campane, o La Croce.

Contrassegnato da tag , , , ,

2 thoughts on “La Bella Antiglia e la carrozza d’oro

  1. qualquna scrive:

    Che bello di ritrovarti
    un immenso abbraccio
    non perdiamoci di vista!!!!

    (torno di leggerti con calma🙂 )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: