GOMORRA di Roberto Saviano

Goya

Il sonno della ragione produce mostri

Il porto
Il container dondolava mentre la gru lo spostava sulla nave.Come se stesse galleggiando nell’aria,lo sprider,il meccanismo che aggancia il container alla gru,non riusciva a domare il movimento. I portelloni mal chiusi si aprirono di scatto e iniziarono a piovere decine di corpi.Sembravano manichini.Ma a terra le teste si spaccavano come fossero crani veri.Ed erano crani.Uscivano dal container uomini e donne.Anche qualche ragazzo.Morti.Congelati,tutti raccolti,l’uno sull’altro.In fila,stipati come aringhe in scatola.Erano i cinesi che non muoiono mai.Gli eterni che si passano i documenti l’uno con l’altro.Ecco dove erano finiti…

https://i0.wp.com/i92.photobucket.com/albums/l32/catetom/gomorra20libro.jpg

Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: