Settimana Enigmistica n°4000

Photobucket

La Settimana Enigmistica (quella che vanta innumerevoli tentativi d’imitazione) fondata e diretta per 41 anni dal Cavaliere del Lavoro Gr. Uff. Dott. Ing. Giorgio Sisini Conte di Sant’Andrea è arrivata al numero 4000.Dal 23 Gennaio 1932 la Settimana è mancata dalle edicole solo due mesi e mezzo nel periodo della guerra mondiale,infatti il numero 694 uscì il 14 luglio 1945 scusandosi con i lettori così:”Gli storici avvenimenti delle ultime settimane hanno impedito di pubblicare questo numero con la consueta regolarità”.Un aplomb proprio di altri tempi.Chi,in questi anni,non si è mai cimentato nella risoluzione di un cruciverba o di un rebus,magari sulla spiaggia o sul divano, riuscendo ad evitare, per un pò di tempo,la televisione?Una piccola gara con se stessi,senza nessun riconoscimento, se non la soddisfazione personale dell’essere riuscito a risolvere il piccolo enigma senza aiuti esterni.La Settimana Enigmistica è una delle poche cose che ha attraversato gli anni senza cambiare, puoi non comprarla per un anno,quando la prendi di nuovo nulla è variato:unisci i puntini,il corvo parlante,il signor Brando,le malefatte di G.Dubol,i quesiti della Susi,le”spigolature” e quella piccola foto in bianco e nero sulla prima pagina ormai più unica che rara.La Settimana è sicuramente uno dei rari elementi che fanno da trait d’union tra  mio nonno,mio padre e me,tre generazioni altrimenti molto distanti per interessi e sistemi di vita.

Contrassegnato da tag

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: