Archivio mensile:giugno 2007

Stazione Spaziale Internazionale

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

Nella stupenda immagine la “Stazione Spaziale Internazionale” mentre sta riposizionando i pannelli solari verso la nostra stella anche grazie al nuovo hardware installato dagli astronauti dell’Atlantis.La foto è ripresa proprio dallo Space Shuttle dopo il distacco dalla base insieme alla quale ha orbitato per 10 giorni intorno alla Terra.

Annunci
Contrassegnato da tag

Harvey 2001

Guardate questo cortometraggio veramente strano e angosciante,una fusione riuscita tra effetti speciali e recitazione.E’ proprio vero che frugando in Internet si trovano piccoli capolavori dei quali mai avremmo conosciuto l’esistenza.Ormai sembra che esista solo ciò che appare in televisione invece non è così;anzi, le cose migliori,per una serie di veti incrociati imposti da politica, religione,morale comune ecc., rimangono oscurate.Dobbiamo ringraziare l’esistenza della rete che ci permette di ampliare i nostri orizzonti.

Contrassegnato da tag ,

Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832)

FAUST.
Filosofia ho studiato,
diritto e medicina,
e, purtroppo, teologia,
da capo a fondo, con tutte le mie forze.
Adesso eccomi qui, povero illuso,
e sono intelligente quanto prima!
Mi chiamano magister, mi chiamano dottore,
e già saranno almeno dieci anni,
di su, di giù, per dritto e per traverso,
che meno per il naso gli studenti…
E nulla, vedo, ci è dato sapere!
Il cuore per poco non mi scoppia.
(Traduzione: Andrea Casalegno)

Contrassegnato da tag , , , ,

dust devil

dust devil

Apparso il 26 febbraio 2007 su Marte,ripreso da Spirit, il robot esploratore della Nasa.La colonna del diavolo di polvere è ben definita e chiaramente piegata  nel senso del vento. Verso la conclusione del film, la base del diavolo di polvere diventa molto più larga. La squadra di scienziati che ha studiato le immagini pensa che questo sia successo perché il piccolo vortice ha incontrato  sabbia di una particolare conformazione  che ha prodotto “un pannello di blocco,„ uno scudo di materiale che lo ha appesantito e annullato , perché  troppo grande per essere trasportato  nella sospensione.

Contrassegnato da tag , , , ,

Matrix-Pillole…

Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant’è profonda la tana del bianconiglio. (Morpheus a Neo in “Matrix”)

Casa avresti preferito tu?Restare all’oscuro e vivere tranquillamente o affrontare la reltà?D’istinto viene naturale rispondere pillola rossa,ma in realtà non è così semplice.

Contrassegnato da tag ,

Migranti annegati :

Cose galleggianti.Una volta persone

una volta padri, figli,amici.

Sete di libertà,sete di vita.

Adesso solo cose galleggianti

Contrassegnato da tag ,

Omofobia

                                                                                                                        Gli orientamenti sessuali di una persona non devono influenzare in nessun modo le decisioni politiche di un qualsiasi governo ,o opposizione ad esso,in un paese moderno ed occidentale.Le innumerevoli definizioni e difese ad oltranza della famigerata” famiglia” non sono altro che un falso scopo per camuffare il vero nodo della dicussione che anima ,ormai da mesi,l’orizzonte variegato dei partiti,nonchè della nomenclatura ecclesiastica.Sono certo che un numero interessante di omosessuali (già il termine dà sinceramente fastidio come costruzione filologica) popola i nostri senato, camera,magistratura,industria ecc. eppure nessun giornalista si sogna di chiedere con chi “va a letto” il personaggio eventualmente intervistato su argomenti comunque vari;quando ,però,il discorso rimane sul generale ecco che tutti,ma proprio tutti,si sentono autorizzati a rilasciare giudizi ed apprezzamenti sul mondo gay alzando paletti per circoscrivere questo che per molti è diventato un problema personale,pur non riguardandoli minimamente.La vita, nella mia concezione,dovrebbe essere la ricerca continua della maggiore felicità possibile per me e per gli “altri” e allora perchè non mettere nelle condizioni non di privilegio,ma di uguaglianza,chi non ha la mia stessa inclinazione sessuale,ma la stessa mia voglia di vivere.Ogni volta che vedo una manifestazione come quella svoltasi ieri a Roma mi resta adosso una sensazione di allegria che viene offuscata solo dalle immancabili scritte omofobiche tristemente comparse sui muri della capitale accompagnate ,questa volta,anche da manifesti agghiaccianti e stupidamente esplicativi di idee e posizioni grevi e volgarmente medioevali. 

Quino (Joaquin Lavado) (1932)

Toda Mafalda (Tutta Mafalda)
Prima vignetta di 'Tutta Mafalda'

Con Spitzer alla ricerca dell’origine della vita sulla terra

                                                                                                                                      Gli astronomi ritengono che la terra in origine era un posto molto simile all’inferno. Le temperature erano estreme ed il pianeta era bombardato costantemente da residui cosmici. Molti scienziati ritengono i prodotti base della vita, o i blocchetti di costruzione, devono essere stati molto resistenti per sopravvivere in questo ambiente tumultuoso. Ora, il telescopio di Spitzer della NASA ha scoperto che le molecole organiche che costituiscono i blocchetti di costruzione della vita, denominati idrocarburi policiclici aromatici o IPA, possono anche sopravvivere all’ambiente estremo dell’esplosione di una supernova. Le Supernovae sono le morti violente delle stelle più voluminose. Nell’esplosione, questi oggetti volatili proiettano tonnellate di onde energiche nell’universo, distruggerendo gran parte della polvere che le circonda .Il fatto che gli idrocarburi policiclici aromatici possono sopravvivere in una supernova indica che sono incredibilmente duri – come delle blatte cosmiche che resistono ad uno scoppio nucleare. Tale durezza potrebbe essere un ulteriore prova che queste molecole sono effettivamente fra i blocchetti di costruzione della vita. Achim Tappe del centro Harvard-Smithsonian per l’astrofisica di Cambridge, ha utilizzato gli infrarossi dello spettrografo del telescopio spaziale Spitzer per rilevare gli importi abbondanti degli idrocarburi policiclici aromatici lungo il bordo della supernova N132D. Il resto si è raccolto a 163.000 anni/ luce in una galassia vicina, denominata la grande nube di Magellano. “Il fatto che vediamo gli idrocarburi policiclici aromatici sopravvivere a questa esplosione denota la loro resistenza” dice Tappe.In queste molecole intriganti sono contenuti gli atomi di idrogeno e di carbonio e sono state trovate all’interno delle comete , intorno alle regioni dove si formano le stelle e nelle zone dove si addensano i pianeti. Poiché tutta la vita sulla terra è basata sul carbonio, gli astronomi sospettano che il carbonio originale della terra potrebbe venire da queste molecole, probabilmente dalle comete che si sono scontrate con il nostro giovane pianeta . Gli astronomi sostengono che è una prova certa che una stella voluminosa è esplosa vicino al nostro sistema solare proprio mentre si formava ,circa 5 miliardi di anni fa.In caso affermativo, gli idrocarburi policiclici aromatici che sono sopravvissuti a quella devastazione potrebbero aver aiutato il seme della vita sul nostro pianeta. La relazione del Tappe è stata pubblicata nel 10 dicembre 2006.

Contrassegnato da tag , ,

Charles Monroe Schulz (1922-2000)

(Era una notte buia e tempestosa)
Schulz Peanuts (italiano)'

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: