Tristano e Isotta

Roman de Tristan
Entre ses bras Yseut la reîne.
Bien cuidoient estre a seor.
Sorvient i par estrange eor
Li rois, que li nains i amene.
Prendre les cuidoit a l’ovraine,
Mes, merci Deu, bien demorerent
Quant aus endormis les troverent.
Li rois les voit, au naim a dit:
“Atendés moi chi un petit;
En cel palais la sus irai,
De mes barons i amerrai:
Verront com les avon trovez;
Ardoir les frai, quant ert pruvé.”

Tristano e Isotta
… Tra le braccia la regina
dorme: sognano sicuri.
Com’è strana la fortuna!
Viene il re, lo segue il nano,
per sorprenderli nel sonno.
Che stupore nel vederli
nella quiete addormentati!
“Ora aspetta,” dice al nano,
“corro indietro dai baroni
e ritorno: allora, quando
li vedranno addormentati,
li farò bruciare!”
(Traduzione: Fabio Troncarelli)

Thomas d’Angleterre (XII sec.)

Annunci

One thought on “Tristano e Isotta

  1. bambolina33 ha detto:

    isotta è la mia sigla quando uso il CB!
    tanti cari auguri!
    Buone Feste!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: